Crepes trofo senza glutine

Alimentazione naturale/ Le mie ricette trofo/ Tutti gli articoli
Share on Facebook21Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Ingredienti

  • 40 g di farina di ceci
  • 20 g di farina di castagne (o di riso)
  • 1 uovo
  • 120 ml d’acqua minerale naturale

Procedimento

Con l’aiuto di un mixer, frulla tutti gli ingredienti per 30-40 secondi fino ad ottenere una pastella omogenea e semi liquida.
Copri ora l’impasto con della pellicola trasparente. Dopo averla fatta riposare in frigo per mezz’ora, scalda una padella antiaderente e, se necessario (dipente dalla padella), ungila con una puntina di burro (o con un goccio d’olio extravergine d’oliva) che andrai a cospargere uniformemente con del panno carta, togliendone l’eccesso.
Con un mestolo, preleva l’impasto e versalo al centro della padella (molto calda). Con l’aiuto del manico, inclina e ruota la padella in modo da distribuire l’impasto semiliquido su tutta la superficie.
Cuoci le crepes per almeno 2 minuti su entrambi i lati.

Conteggio proteine

Con questa ricetta realizzi delle crespelle che hanno un contenuto proteico totale di circa 16 g.

 

Share on Facebook21Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Nessun commento

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

AVVERTENZA

L'autrice non può essere ritenuta responsabile per l'eventuale uso improprio ed errata comprensione delle informazioni fornite in questo blog, o per qualsiasi danno o lesione alla salute, alle finanze o di altro genere, subiti da qualsiasi individuo o gruppo che ritenga di aver agito in base alle informazioni contenute in questo blog. Tutti i suggerimenti e le opinioni inseriti da me in questo sito hanno finalità divulgative e non intendono sostituire il parere del medico igienista. Sconsiglio pertanto il fai da te e la sospensione autonoma di eventuali cure mediche e/o farmacologiche. Inoltre, prima di provare terapie e prodotti naturali o cibi particolari, occorre accertarsi che questi non interferiscano con altri rimedi (medicinali e non) già in uso e che siano compatibili con eventuali intolleranze o allergie. Se il lettore nutre dubbi sul proprio stato di salute è bene che si rivolga al medico in grado di avere tutte le conoscenze e competenze necessarie allo scopo. NOTA. A tutti coloro che si avvicinano alle pratiche naturali, segnalo che gli igienisti (fra cui il dott. Ettore Hyeraci) promuovono l’autogestione della propria salute; si precisa comunque che tale condizione necessita di una preparazione adeguata conseguibile con specifiche letture e partecipazione a seminari o incontri specifici.

Ti potrebbe interessare