Quanto è importante la fede in un percorso di salute?

Pensiero positivo/ Tutti gli articoli
Share on Facebook0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Se stai cercando di capire come la mente può influire sulla tua salute, questa lettura fa proprio al caso tuo.
Ho già affrontato in un articolo precedente come il desiderio possa influire sullo stato generale di una persona.
Ora vediamo come la fede possa essere altrettanto condizionante.

Cosa significa avere fede?

Partiamo dalle basi. Religione a parte, per “fede” genericamente s’intende piena fiducia nella verità di una tesi, di un’idea. Alcuni esempi: avere fede nella libertà, nei valori umani, in un pensiero politico, in una passione… E tali credenze condizionano il nostro modo di vivere: se credi nell’onestà i tuoi comportamenti saranno coerenti con tale credo.

La mia esperienza

Premesso questo, quando ho iniziato a parlare con le persone a me vicine della mia esperienza personale con la medicina naturale e dell’influenza straordinaria che il cibo può avere su di noi, una delle frasi che mi sentivo dire più spesso era: “Non so come fai… io non ci riuscirei mai!”. Certo che se fossi partita con tali presupposti, avrei solo potuto ottenere insuccessi perché, come ho scritto prima, il nostro credo influenza i nostri comportamenti e quindi la nostra realtà. È la fede ad attingere alle nostre risorse a sostegno dei obiettivi desiderati. È stata la fede a cambiare le mie abitudini alimentari e il mio stile di vita, raggiungendo ciò che mi ero prefissata! Se fossi partita col dubbio, non ce l’avrei mai fatta… è l’averlo creduto possibile che lo ha reso possibile!
Questo non significa certo che ogni volta in cui si crede fermamente in qualcosa ci sia garanzia di successo (quante persone credono di essere intelligenti e non lo sono!)… ma, come sostiene la PNL, aiuta.

Parla l’esperto

Anthony Robbins, uno dei formatori più autorevoli del settore dello sviluppo delle risorse umane e della psicologia del cambiamento, infatti scrive “La fede è null’altro che uno stato d’animo, una rappresentazione interna che governa il comportamento. La fede impartisce un ordine diretto al nostro sistema nervoso. Quando si crede che qualcosa sia vero, si entra letteralmente nello stato d’animo per cui esso è vero. Gestite con efficacia, le credenze possono diventare le forze più possenti per assicurare il benessere esistenziale.”

Dimenticavo… questo vale sia per il positivo sia per il negativo: all’origine del credo c’è sempre una scelta.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Nessun commento

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

AVVERTENZA

L'autrice non può essere ritenuta responsabile per l'eventuale uso improprio ed errata comprensione delle informazioni fornite in questo blog, o per qualsiasi danno o lesione alla salute, alle finanze o di altro genere, subiti da qualsiasi individuo o gruppo che ritenga di aver agito in base alle informazioni contenute in questo blog. Tutti i suggerimenti e le opinioni inseriti da me in questo sito hanno finalità divulgative e non intendono sostituire il parere del medico igienista. Sconsiglio pertanto il fai da te e la sospensione autonoma di eventuali cure mediche e/o farmacologiche. Inoltre, prima di provare terapie e prodotti naturali o cibi particolari, occorre accertarsi che questi non interferiscano con altri rimedi (medicinali e non) già in uso e che siano compatibili con eventuali intolleranze o allergie. Se il lettore nutre dubbi sul proprio stato di salute è bene che si rivolga al medico in grado di avere tutte le conoscenze e competenze necessarie allo scopo. NOTA. A tutti coloro che si avvicinano alle pratiche naturali, segnalo che gli igienisti (fra cui il dott. Ettore Hyeraci) promuovono l’autogestione della propria salute; si precisa comunque che tale condizione necessita di una preparazione adeguata conseguibile con specifiche letture e partecipazione a seminari o incontri specifici.

Ti potrebbe interessare