Non riesci a seguire una dieta? Serve una buona strategia

Alimentazione naturale/ Pensiero positivo/ Tutti gli articoli
Share on Facebook6Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Una cosa è certa… se vuoi fare scacco matto è bene avere una buona strategia. È come fare una buona torta… se hai la ricetta e segui le istruzioni nel modo indicato, il gioco è fatto. Lo stesso vale per qualsiasi cosa noi desideriamo ottenere. Se il tuo obiettivo quindi è “riuscire a seguire la dieta prescritta” c’è bisogno di un buon piano d’azione. Il mio lo trovi qui.

Il mio piano d’azione

  • Attaccare un post-it sopra il lavello della cucina con scritto “IL CIBO è LA TUA MEDICINA” (sta a te trovare la frase che meglio rappresenti il tuo bisogno e che ti aiuti a perseguire l’obiettivo).
  • Appoggiare la dieta sul mobile della cucina, ben in vista, e leggerla ogni volta che l’occhio passa di lì.
  • Programmare i pasti settimanalmente per consentirmi di gestire al meglio i tempi e gli acquisti.
  • Calcolare almeno un’ora per preparare i pasti (centrifugati e insalate miste richiedono tempo!).
  • Organizzare i pasti del compagno a pancia piena, per evitare tentazioni.
  • Evitare di guardare programmi di cucina (mi stimolano certi desideri culinari!!!).
  • Tenere sempre a portata di mano il ricettario del libro “La sfoglia di casa mia” (e le mie ricette)
  • Frequentare persone che si trovano nelle stesse condizioni (questo mi ha aiutata a sentirmi meno sola).
  • Programmare i pasti settimanalmente per consentirmi di gestire al meglio i tempi e gli acquisti.
  • Organizzare bene le tempistiche della spesa (la mal gestione mi fa perdere la pazienza!).

Spero che le mie strategie possano esserti d’aiuto. Non so se sono applicabili completamente alla tua situazione, ma almeno non dovrai partire da zero!

A ogni modo, secondo Anthony Robbins, la strategia più efficace risulta essere questa: “adotta gli atteggiamenti di chi è riuscito nel tuo stesso intento, fagli domande e imitalo nei suoi comportamenti”. Questo è uno dei motivi per cui ho dato il via al mio blog, quindi… qualsiasi domanda ti venga in mente a riguardo non esitare a farmela. 🙂

Leggi anche: “Combattere la malattia con la PNL: le 6 caratteristiche fondamentali

Share on Facebook6Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

2 Commenti

  • Rispondi
    Fulvia TOZZI
    2 luglio 2020 at 7:19

    Grazie
    Poche ma efficaci parole

    • Elena Castellari
      Rispondi
      Elena Castellari
      4 luglio 2020 at 17:58

      Cara Fulvia, grazie… mi fa piacere che ti sia piaciuto l’articolo! Per qualsiasi cosa sai dove trovarmi. :*

    Cosa ne pensi? Lascia un commento!

    AVVERTENZA

    L'autrice non può essere ritenuta responsabile per l'eventuale uso improprio ed errata comprensione delle informazioni fornite in questo blog, o per qualsiasi danno o lesione alla salute, alle finanze o di altro genere, subiti da qualsiasi individuo o gruppo che ritenga di aver agito in base alle informazioni contenute in questo blog. Tutti i suggerimenti e le opinioni inseriti da me in questo sito hanno finalità divulgative e non intendono sostituire il parere del medico igienista. Sconsiglio pertanto il fai da te e la sospensione autonoma di eventuali cure mediche e/o farmacologiche. Inoltre, prima di provare terapie e prodotti naturali o cibi particolari, occorre accertarsi che questi non interferiscano con altri rimedi (medicinali e non) già in uso e che siano compatibili con eventuali intolleranze o allergie. Se il lettore nutre dubbi sul proprio stato di salute è bene che si rivolga al medico in grado di avere tutte le conoscenze e competenze necessarie allo scopo. NOTA. A tutti coloro che si avvicinano alle pratiche naturali, segnalo che gli igienisti (fra cui il dott. Ettore Hyeraci) promuovono l’autogestione della propria salute; si precisa comunque che tale condizione necessita di una preparazione adeguata conseguibile con specifiche letture e partecipazione a seminari o incontri specifici.

    Ti potrebbe interessare